Inaugurate in ambito finanziario con la Blockchain, oggi le distributed ledger technology sono utilizzate in numerosi campi di applicazione per condividere informazioni integre, in quanto garantite dalla crittografia, e gestire le transazioni in totale sicurezza, grazie a tracciabilità, trasparenza e affidabilità dei dati.

La Fondazione LINKS sta studiando le DLT in ottica strategica in diversi settori, per capire in che modo l’utilizzo di queste tecnologie possa incidere sulle strategie aziendali, cambiare i business model o essere sfruttato a supporto della cyber security.

Al fine di monitorare gli sviluppi nell’uso di queste tecnologie a livello mondiale è stato avviato un osservatorio di mercato sulla Blockchain Innovation. I tre filoni di ricerca su cui è attualmente focalizzato riguardano:

  • l’intercettazione dei business model emergenti dall’introduzione della Blockchain e delle distributed ledger technology, e la loro influenza sulle dinamiche competitive;
  • l’impatto su social media [Progetto Helios], open innovation e sharing economy, per capire in che modo l’empowerment delle community, abilitato dalle DLT, possa trasformarle in vantaggio competitivo;
  • gli effetti della convergenza fra tecnologie emergenti, quali DLT, AI e IoT, sullo sviluppo di servizi sempre più intelligenti, affidabili e connessi con il mondo fisico [Progetto CO3].

A livello applicativo sono attivi focus di ricerca riguardanti il settore fintech e in particolare il modo in cui la finanza decentralizzata sta facendo concorrenza alle banche tradizionali offrendo servizi finanziari disintermediati, con regole del tutto trasparenti, abilitati dagli smart contracts e dalle DLT.

In ambito logistica e mobilità queste tecnologie porteranno una maggiore trasparenza della catena di fornitura e abiliteranno l’automazione avanzata di alcuni processi commerciali, nonché di gestione documentale e dei contratti. Quali saranno le conseguenze sulla gestione della supply chain? La loro applicazione ai fini della tracciabilità dei prodotti all’interno di contesti sicuri e certificati, quali ad esempio l’agrifood, si tradurrà in una maggiore competitività delle imprese [Progetto TypicAlp], in quanto le DLT permettono di ripercorrere velocemente tutti i passaggi lungo la catena di fornitura, garantendone la trasparenza e quindi la sicurezza alimentare e scoraggiando contraffazioni e illeciti.

Un’altra sfida che la Fondazione LINKS sta affrontando è quella di integrare distributed ledger technology e algoritmi di intelligenza artificiale per creare un sistema di trading intelligente in ambito energy, in modo da rendere fruibili i dati energetici e fornire ai trader un sistema di raccomandazione, ovvero uno strumento utile a capire quando acquistare o vendere stock di energia prodotti da fonti alternative, quali i pannelli fotovoltaici.

Distributed Ledger Technology & Blockchain
Scopri tutte le Tecnologie