Composto da ingegneri (elettronici, informatici e delle telecomunicazioni) e laureati in informatica e fisica; il team, di cui il 20% ha conseguito il dottorato di ricerca, ha specializzato nel tempo le proprie competenze nei domini delle fibre ottiche, delle comunicazioni ottiche e di quelle wireless, ma ha anche acquisito conoscenze nel digital signal processing, nel machine learning e nell’elaborazione dei segnali, in particolare le immagini e i video.

L’area Photonics & Wireless Solutions svolge attività di ricerca su tre settori tecnologici, sinergici ma complementari, in cui il ruolo delle comunicazioni è centrale nell’ottica di integrazione di due tipi diversi di comunicazione e di erogazione di servizi adattando i contenuti sulle comunicazioni stesse.

Nell’ambito della fotonica, da un lato promuove la rete in fibra ottica come infrastruttura intelligente in grado di gestire il rapido aumento del traffico dati legato al 5G, alla crescita del cloud computing e alla digitalizzazione. Dall’altro studia lo sviluppo di fibre ottiche speciali per la realizzazione di componenti per le telecomunicazioni e la sensoristica, con l’obiettivo di coprire l’intera catena del valore dal materiale al dispositivo. La vocazione sperimentale è riflessa dal laboratorio di oltre 200m2, in condivisione e forte sinergia con il Politecnico di Torino (in particolare con PhotoNEXT). Il laboratorio è attrezzato con strumentazione allo stato dell’arte e con l’unica torre sperimentale per la filatura di fibre ottiche oggi esistente in Italia.

Nel settore wireless studia l’applicazione e ottimizzazione di reti wireless (WiFi e 5G) e le relative architetture innovative (SDN, MEC) in contesti eterogenei, primi fra tutti quelli veicolare e Industry 4.0. Lo studio delle reti (a livello logico) sta lasciando spazio ad attività nel verticale delle comunicazioni wireless, in particolare nell’ambito veicolare (comunicazioni veicolo-veicolo e veicolo-infrastruttura) e dell’Industry 4.0, da cui derivano sfide tecnologiche quali: il determinismo delle comunicazioni wireless, le soluzioni wireless decentralizzate (senza base station), le nuove architetture di rete con intelligenza a bordo (MEC) e la riconfigurabilità (SDN/NFV).

Un ulteriore filone studia gli algoritmi di vision e data analysis, basandosi su strumenti di machine learning e di image processing, nei domini automotive, Industry 4.0 e well-being. Ph&WS include un team che si occupa dello studio dei segnali video: partiti da attività riguardanti vari aspetti (encoding adattativi, content description e visual search, visualization, vision, visual detection, riconoscimento gestures, elaborazione audio e di bio segnali…), sempre più effort è oggi impiegato nella visual detection, anche con tecniche di AI, in linea con i trend e le sfide internazionali nel settore della visione e, in particolare, l’applicazione alla guida e alla sicurezza.

Partecipazione a reti e gruppi

Scopri tutti i Team di Lavoro