In linea con le consuete attività di predisposizione di progetti da sottomettere per valutazione alla Commissione Europea o altri enti finanziatori, LINKS ha aderito ad alcuni consorzi focalizzati sullo sviluppo di soluzioni per la gestione dell’emergenza COVID-19 e per altre che si potrebbero manifestare nel prossimo futuro. Tra queste le più rilevanti sono:

Bando Innova per l’Italia: cogliendo l’occasione di un recente lavoro avviato per rispondere a un bando europeo e poi interrotto senza arrivare alla sottomissione, la parte italiana del Consorzio ha continuato a lavorare focalizzando la proposta sul tema della risposta al COVID-19. In particolare il Consorzio, di cui fanno parte tra gli altri il CINECA di Bologna, l’Università di Torino, la Fondazione ISI e la Fondazione Bruno Kessler, ha il duplice obiettivo di mettere a disposizione della gestione dell’emergenza da un lato la potenza di calcolo offerta da centri importanti come il CINECA e, dall’altro, le migliori competenze disponibili sulla modellistica epidemiologica e sulle tecniche di Artificial Intelligence e Machine Learning. Il progetto, che rappresenta il primo passo di un percorso di collaborazione di durata maggiore, prevede lo studio di soluzioni per il tracciamento degli spostamenti delle persone finalizzato alla identificazione di percorsi che hanno portato (o possono portare) al contagio.

Modellazione della propagazione della pandemia: su tematiche simili a quelle menzionate al punto precedente, la Fondazione LINKS ha concordato con il Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni del Politecnico di Torino un progetto che utilizzerà tecniche di Machine Learning per identificare pattern della propagazione della infezione da COVID-19, utilizzando e correlando tra loro dataset che saranno definiti nel corso delle attività (a titolo di esempio: dati ambientali, condizioni meteorologiche, profilo dei pazienti in termini di età, genere, condizione fisica etc). Il progetto prevede anche la partecipazione di un tesista del Master su ICT for Smart Societies del Politecnico, che sta sviluppando il proprio progetto di tesi in collaborazione con virologi dell’Ospedale Careggi di Firenze.

Adesione alla rete PEPP-PT: nel mese di marzo 2020 è stata avviata un’interessante iniziativa pan-Europea denominata PEPP-PT (Pan European Privacy-Preserving Proximity Tracing) sulla generazione di dati di qualità per la distanza sociale e la relativa analisi dei dati sulla prossimità.  LINKS ha sottomesso agli organizzatori la richiesta di aderire alla rete.  La adesione alla community, che opera seguendo principi simili a quelli dei progetti open source, è rilevante per LINKS sia per condividere iniziative e progetti di breve periodo e immediata utilità, sia per rafforzare la propria rete di partner internazionali. Alla rete PEPP-PT appartengono infatti (dato al 31 marzo 2020) più di 130 istituzioni tra le quali EPFL, ETH Zurich, diversi istituti Fraunhofer, INRIA, KU Leuven, Vodafone e la Fondazione ISI di Torino.

Pivoting sul progetto FASTER che modificherà alcuni strumenti al fine di supportare eventuali ripartenze del virus o future epidemie. FASTER è un progetto H2020 avviato nel mese di maggio 2019, la cui conclusione è prevista per il 30 aprile 2022. Lo scopo del progetto è lo sviluppo di soluzioni basate su AI e Deep Learning per offrire supporto alle squadre di soccorso che intervengono a fronte di eventi catastrofici. L’azione di pivoting concordata con il coordinatore prevede la integrazione nel chatbot della casistica di pandemia, con una sezione dedicata a suggerimenti e informazioni per i potenziali ammalati e la valutazione dell’integrazione della app sviluppata in I-REACT (altro progetto H2020 concluso nel maggio 2019, e del quale FASTER rappresenta la continuazione) con tecnologie di monitoraggio della social distance.

OPEN-HOS: proposta di progetto europeo in preparazione, da sottomettere alla call denominata DT-ICT-12. Tra i partner figurano la Fondazione ISI e l’ospedale San Raffaele. Tra gli obiettivi della proposta figura lo studio di casistiche e soluzioni ad-hoc per la gestione di pandemie negli smart hospital del futuro utilizzando tecniche di intelligenza artificiale

Mapping del ruolo di tecnologie BlockChain: un team di LINKS sta lavorando con una docente dell’Università di Pisa ad uno studio per valutare il potenziale offerto dalle tecnologie di Distributed Ledger (DLT) e BlockChain nella gestione della pandemia. I risultati dello studio saranno pubblicati sul sito overtheblock, gestito da LINKS e dedicato ad attività di ricerca e advisory sul tema DLT, saranno proposti per un articolo scientifico e costituiranno una base solida per proporre tesi di implementazione di Proof of Concept

La Fondazione ha aperto un conto corrente per poter raccogliere il contributo che i ricercatori erogheranno a sostegno della emergenza COVID 19. LINKS stessa raddoppierà la cifra raccolta.

#iorestoacasa è un progetto finanziato dal Punto Impresa Digitale di Camera di Commercio di Torino che nasce dalla collaborazione tra Confesercenti e i ricercatori di LINKS, traendo spunto da una idea nata in collaborazione con Fondazione Torino Wireless. Si tratta di una piattaforma che raccoglie ed evidenzia gli esercizi commerciali della Città Metropolitana di Torino che effettuano la consegna a domicilio dei prodotti acquistati: un servizio utile a disposizione dei cittadini in questo momento di difficoltà che è consultabile qui.

#Torinocomestai è una piattaforma on line dinamica che punta a monitorare lo stato di salute psico-fisica degli abitanti della Città di Torino durante l’emergenza COVID, nasce dalla riflessione comune ed è un’iniziativa di Experientia, Social Fare e Nesta Italia in partnership con TOP-IX Consortium e LINKS. Il progetto è inserito nella cornice di Torino Social Impact e supportato da Fondazione Torino Wireless e Cottino Social Impact Campus. L’obiettivo è quello di capire quanto stia accadendo a Torino per poter elaborare risposte da subito e di progettare al meglio strumenti che aumentino la capacità di reazione del nostro ecosistema, anche per il futuro. Il sondaggio è raggiungibile al link: torinocomestai.org

La School of Human Settlement & Civil Engineering dell’Eurasia University di Xi’an, in Cina, ha inviato delle mascherine chirurgiche alla Fondazione che sono state destinate a proteggere gli Operatori Ospedalieri impegnati in prima linea al SERMIG di Torino, con cui LINKS sta lavorando per la candidatura al premio UNESCO – Madanjeet Singh Prize for the Promotion of Tolerance and Non-Violence.

Gite virtuali siti UNESCO della Lombardia: è in fase di preparazione un programma di visite virtuali a siti iscritti alla Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO. In considerazione della necessità di lavorare con formazione a distanza, il network dei siti lombardi produrrà con la regia di LINKS una serie di videolezioni sul patrimonio UNESCO che utilizzino il materiale raccolto nel 2019 nel progetto che ha coinvolto, oltre alla Fondazione, Unioncamere Lombardia e Regione Lombardia.

Valutazione di impatto del COVID_19 sui siti UNESCO: in collaborazione con Unioncamere Piemonte e Regione Piemonte, è stato creato un progetto per la valutazione dell’impatto della pandemia sui siti UNESCO del Piemonte. Le attività sono state rimodulate in modo da avere una valutazione sulle categorie di impatto evidenziate dall’UNESCO per il periodo pre, durante e post infezione. Sarà inoltre realizzata una piattaforma che mostri sia come i siti UNESCO piemontesi possano essere visitati utilizzando la Realtà Virtuale e la Realtà Aumentata, sia alcuni esempi di reazione positiva delle PMI piemontesi per le filiere economiche che agiscono su quattro siti UNESCO regionali.

Hack For Italy: la Fondazione ha ricevuto, dalla sezione giovani del World Economic Forum, una richiesta di supporto per l’organizzazione e la gestione dell’evento Hack For Italy, hackathon online dedicato a “combattere la sfida del secolo” che si è tenuto nel week end dal 27 al 29 marzo. Tra i partner dell’iniziativa figurano, oltre a LINKS, Top-IX, Copernico, Talent Garden, Nesta Italia, H-Farm e altri. Il team che ha organizzato l’evento vede la partecipazione, nel ruolo di Community & Communication Manager, dell’ing. Andrea Gaiardo, che ha trascorso in LINKS un periodo come ricercatore fino all’agosto 2019 (per passare poi in FCA).

Collaborazione con il Cirko Vertigo: l’attuale situazione di emergenza sanitaria determinata dalla pandemia del virus Covid-19 costituisce una forte minaccia alla produzione culturale e impedisce, anche in questo settore, la messa in atto di performance artistiche e di spettacoli dal vivo, così come lo svolgersi dei corsi di formazione circense. Per far fronte a tale frangente occorre immaginare nuovi paradigmi a sostegno della cultura e dell’arte e guidare verso percorsi di innovazione quegli attori che sono chiamati a riformulare le proprie modalità operative. In tale ottica è indispensabile il ricorso a strumenti tecnologici e innovativi che possano, nell’immediato, dare risposta alle mutate esigenze degli operatori culturali e dei fruitori, e, nel lungo periodo, costituire un modello innovativo che possa dare un valore aggiunto anche oltre la contingenza attuale.

Collaborazione con l’ Ospedale Mauriziano:collaborazione con l’Ospedale Mauriziano di Torino (Reparto di Gastroentorologia, Medicina Interna e Laboratorio Analisi) nell’avvio di una ricerca sperimentale sull’analisi dell’impatto e del significato clinico della reattività sierologica anti SARS-CoV-2 tra gli operatori ospedalieri. I soggetti accederanno a una piattaforma web-based ( sviluppata da LINKS), utile per la raccolta dati, attraverso un questionario anonimizzato contenente informazioni personali essenziali, nonché le caratteristiche fondamentali relative all’attività lavorativa e alla salute specifica rispetto all’infezione denominata Covid-19. Saranno inoltre registrate le tipologie di dispositivi di protezione individuale(DPI) utilizzate nel periodo precedente il prelievo. In parallelo, i soggetti saranno sottoposti a un prelievo ematico, per valutare la risposta immunitaria ad un’eventuale infezione. In un secondo tempo verranno utilizzate tecniche di Machine Learning per identificare le modalità più rilevanti di rischio di esposizione al virus.
.

.

#EUvsVirus challenge: partecipazione a questo Hackathon pan-europeo organizzato dalla Commissione europea e guidato dal Consiglio europeo per l’innovazione in stretta collaborazione con gli Stati membri dell’UE per riunire la società civile, gli innovatori e gli nvestitori di tutta Europa con l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative per le sfide legate al COVID-19.